VAI ALLA HOME DI AQUILANI DIGITALI
Più di 100 progetti candidati, 83 aziende fra le più prestigiose, oltre 200 partecipanti alla Prima Convention del Sistema Comunicazione Responsabile: questi i numeri della prima edizione del Premio Aretê (Siracusa, 1-2 ottobre 2004).I 20 giurati presieduti da Ferruccio De Bortoli, hanno assegnato il Premio Assoluto per il miglior prodotto comunicativo nell'ottica della responsabilità sociale al film di Ermanno Olmi Cantando dietro i paraventi. Sono stati inoltre assegnati i premi di categoria a: National Geographic Channel per la categoria Editore Tv; aCampus Editori per la categoria Editoria; a Tiscali per la categoria Internet; al Teatro Pietro Gabrielli per la categoria Teatro; a Roberto Gorla per la categoria Libro; a BNL per la categoria Comunicazione d'impresa; all'Ospedale San Gerardo per la Comunicazione Pubblica; alla Fondazione Istituto Sacra Famiglia per la categoria Comunicazione Sociale; ad Aldo Mantineo per la categoria Giornalista; a Il grande Talk per la categoria Programma TV; al programma Istruzioni per l'uso di Radio Uno per la categoria Programma Radio; aRadio 24 per la categoria Editori Radio. Sono stati inoltre assegnati alcuni premi speciali: Premio Speciale Club Santa Chiara a Vodafone; Premio Speciale Tempo Economico a Gruppo Erg; Premio Speciale PLEF a Regione Piemonte; Premio Speciale ISVI a Fiera Milano.Grande successo anche per la due giorni di Convention, che ha visto alternarsi alcuni dei protagonisti assoluti del mondo della comunicazione e dell'informazione: oltre a Ferruccio De Bortoli, Amministratore Delegato di RCS Libri, sono intervenuti Mauro Mazza, Direttore del Tg2, Alberto Contri, Presidente di Pubblicità Progresso,Patrick Scarlata, AD di Hi Tel Italia, Paolo Duranti, General Manager di Nielsen Media Research, Angiolino Lonardi, Direttore di Rai Utile, Roberto Saracco, Responsabile Comunicazione di Telecom Italia Lab, Enzo Argante, Direttore di Tempo Economico, Elia Zamboni, Direttore di Radio 24, Domenico Ioppolo, Consigliere PLEF, Stefano Gnasso, Marketing Strategico RTI, Luisa Pulejo, Università di Messina, Alberto Salsi, Director Ernst & Young, Gaetano Giannetto, Presidente Epipoli, Roberto Salvio, Responsabile Comunicazione Regione Piemonte, Lucio Bergamaschi, Vice Presidente Club Santa Chiara, Mario Zanone Poma, Presidente Intesa Mediocredito, Mons. Claudio Giuliodori, Responsabile Comunicazioni Sociali CEI, Alessandro Beda, Vicepresidente Sodalitas.Ha chiuso la Convention il Ministro delle Comunicazioni Maurizio Gasparri, che ha sottolineato l'importanza di porsi il problema di un impatto corretto e responsabile nei confronti del pubblico.
E’ stato assegnato a Siracusa presso il Ventaclub Fontane Bianche il Premio Aretè 2006, nell’ambito della III Convention Nazionale della Comunicazione Responsabile (6-8 ottobre).Il Premio Assoluto è stato assegnato a Banca Intesa / Fondazione Cariplo per il progetto Malawi: un grande progetto di solidarietà – finanziato da Banca Intesa e Fondazione Cariplo con uno stanziamento iniziale di 9 milioni di Euro fino al 2008, già ampliato con iniziative di fund raising interne ed esterne – che si propone di risollevare le sorti del Malawi, paese dell’Africa sub-sahariana, martoriato dall’AIDS e dalla povertà.

La giuria presieduta da Alberto Contri (presidente di Fondazione Pubblicità Progresso) che ha avuto l’impegnativo compito di identificare i progetti di comunicazione meglio rispondenti ai criteri ispiratori del Premio (eticità, trasparenza, correttezza, sensibilità) ha decretato per le diverse categorie in concorso i seguenti vincitori:

Comunicazione d’impresa: Banca Intesa / Fondazione Cariplo per il progetto Malawi
Comunicazione pubblica: CEA con le campagna “Mangiar sano è un’arte a cominciare dalle mense scolastiche”
Comunicazione sociale: Legambiente per la campagna di sensibilizzazione al risparmio energetico
Comunicazione interna: ATM per il progetto “Asili Nido Aziendali”
Editoria: Mondadori per il libro “In che razza di società viviamo?” di Laura Balbo
Radio: il programma di Rai Radio Uno “Fantastaticamente”
Televisione: il programma di Mediolanum Channel “Piccolo Fratello”
Internet: il sito del programma radio Fantasticamente
Cinema: il film di Marco Tullio Giordana “Quando sei nato non puoi più nasconderti”
Teatro: fondazione Ospedale Pediatrico Anna Meyer per “ Teatro Meyer”
Giornalisti: Claudio Gallone, fotoreporter

In merito al lavoro di selezione per individuare i premiati fra i 170 progetti pervenuti, Alberto Contri, ha dichiarato:“Da quello che abbiamo visto i progetti di responsabilità sociale sono cresciuti quest’anno in qualità e quantità. I quindici membri della giuria hanno lavorato consultandosi online e trovando il pieno accordo sui Premi da assegnare. Nel complesso ha particolarmente colpito l’impegno individuale delle persone coinvolte nei progetti presentati, che dimostra la crescita di sensibilità sia a livello di società che individuale. Il Premio assoluto assegnato a Banca Intesa – Fondazione Cariplo, è stato ritenuto tale senza necessità di discussioni per l’alto valore del progetto e per il suo significato nel tempo.”

Sono stati inoltre assegnati alcuni premi speciali: Premio Speciale Raffaella Alibrandi indetto e assegnato da Anima a Avon Cosmetic per il progetto “Avon Running Tour”, studiato per fornire aiuto concreto alla ricerca contro i tumori al seno; Premio Speciale Tempo Economico ad Air Liquide Sicilia per “Progetto Scuola” come riconoscimento al tentativo di avvicinare i giovani all’industria; Premio Speciale Florida2-Fiera del Sud al Comune di Capo d’Orlando per il progetto “ Cosa fare insieme” che sensibilizza i giovani sul pericolo della dipendenza; Premio Speciale Club Santa Chiara per il programma Mediaset “Gentes”.

La III Convention della Comunicazione Responsabile ha fatto da cornice all’evento, chiamando a raccolta i più autorevoli esponenti del mondo della comunicazione nella definizione di un Manifesto per la Comunicazione Responsabile.

La prima sessione di venerdì 6 ottobre “Per un’educazione alla responsabilità: un impegno da sottoscrivere” è stata aperta dai saluti di Gianpaolo Gualaccini (Presidente del Club Santa Chiara) e da Enzo Argante(Presidente dell’associazione Pentapolis) promotori dell’iniziativa. Enzo Argante ha poi moderato la prima sessione basata sugli interventi di Alberto Contri e Carlo Romeo, Responsabile Segretariato Sociale Rai, con i contributi di Ilaria Catastini, Vice Presidente Anima, Maurizio Incletolli, Comunicazione Abi, Giovanna Maggioni, Direttore Centrale UPA, Raffaele Mazzeo, Partner KPMG, Massimiliano Pontillo, Ad La Nuova Ecologia, Ruben Razzante, Consiglio Ordine Nazionale dei Giornalisti, Domenico Ioppolo, Consigliere PLEF.

Sebastiano Lombardi, Responsabile Sviluppo Prodotto Direzione e Informazione Mediaset e il poeta Davide Rondoni, hanno aperto la seconda sessione della convention “Dalla Parte del Consumatore/Utente”. Moderata daAlberto Salsi, Consigliere Assolombardia, ha visto gli interventi di Franco Amicucci, Consigliere Ascai, Paolo Duranti, Managing Director Nielsen Media Research, Luigi Ferrari, Past President Assirm, Umberto Galli Zugaro, Direttivo Assocomunicazione, Beppe Facchetti, Vice Presidente Assorel, Vincenzo Guggino, Direttore Generale Iap, Andrea Piersanti, Docente dell’Università La Sapienza di Roma e Antonio Valente, Presidente Lorien Consulting.
E’ stato assegnato a Siracusa presso il Ventaclub Fontane Bianche il Premio Aretè 2006, nell’ambito della III Convention Nazionale della Comunicazione Responsabile (6-8 ottobre).Il Premio Assoluto è stato assegnato a Banca Intesa / Fondazione Cariplo per il progetto Malawi: un grande progetto di solidarietà – finanziato da Banca Intesa e Fondazione Cariplo con uno stanziamento iniziale di 9 milioni di Euro fino al 2008, già ampliato con iniziative di fund raising interne ed esterne – che si propone di risollevare le sorti del Malawi, paese dell’Africa sub-sahariana, martoriato dall’AIDS e dalla povertà.

La giuria presieduta da Alberto Contri (presidente di Fondazione Pubblicità Progresso) che ha avuto l’impegnativo compito di identificare i progetti di comunicazione meglio rispondenti ai criteri ispiratori del Premio (eticità, trasparenza, correttezza, sensibilità) ha decretato per le diverse categorie in concorso i seguenti vincitori:

Comunicazione d’impresa: Banca Intesa / Fondazione Cariplo per il progetto Malawi
Comunicazione pubblica: CEA con le campagna “Mangiar sano è un’arte a cominciare dalle mense scolastiche”
Comunicazione sociale: Legambiente per la campagna di sensibilizzazione al risparmio energetico
Comunicazione interna: ATM per il progetto “Asili Nido Aziendali”
Editoria: Mondadori per il libro “In che razza di società viviamo?” di Laura Balbo
Radio: il programma di Rai Radio Uno “Fantastaticamente”
Televisione: il programma di Mediolanum Channel “Piccolo Fratello”
Internet: il sito del programma radio Fantasticamente
Cinema: il film di Marco Tullio Giordana “Quando sei nato non puoi più nasconderti”
Teatro: fondazione Ospedale Pediatrico Anna Meyer per “ Teatro Meyer”
Giornalisti: Claudio Gallone, fotoreporter

In merito al lavoro di selezione per individuare i premiati fra i 170 progetti pervenuti, Alberto Contri, ha dichiarato:“Da quello che abbiamo visto i progetti di responsabilità sociale sono cresciuti quest’anno in qualità e quantità. I quindici membri della giuria hanno lavorato consultandosi online e trovando il pieno accordo sui Premi da assegnare. Nel complesso ha particolarmente colpito l’impegno individuale delle persone coinvolte nei progetti presentati, che dimostra la crescita di sensibilità sia a livello di società che individuale. Il Premio assoluto assegnato a Banca Intesa – Fondazione Cariplo, è stato ritenuto tale senza necessità di discussioni per l’alto valore del progetto e per il suo significato nel tempo.”

Sono stati inoltre assegnati alcuni premi speciali: Premio Speciale Raffaella Alibrandi indetto e assegnato da Anima a Avon Cosmetic per il progetto “Avon Running Tour”, studiato per fornire aiuto concreto alla ricerca contro i tumori al seno; Premio Speciale Tempo Economico ad Air Liquide Sicilia per “Progetto Scuola” come riconoscimento al tentativo di avvicinare i giovani all’industria; Premio Speciale Florida2-Fiera del Sud al Comune di Capo d’Orlando per il progetto “ Cosa fare insieme” che sensibilizza i giovani sul pericolo della dipendenza; Premio Speciale Club Santa Chiara per il programma Mediaset “Gentes”.

La III Convention della Comunicazione Responsabile ha fatto da cornice all’evento, chiamando a raccolta i più autorevoli esponenti del mondo della comunicazione nella definizione di un Manifesto per la Comunicazione Responsabile .

La prima sessione di venerdì 6 ottobre “Per un’educazione alla responsabilità: un impegno da sottoscrivere” è stata aperta dai saluti di Gianpaolo Gualaccini (Presidente del Club Santa Chiara) e da Enzo Argante(Presidente dell’associazione Pentapolis) promotori dell’iniziativa. Enzo Argante ha poi moderato la prima sessione basata sugli interventi di Alberto Contri e Carlo Romeo, Responsabile Segretariato Sociale Rai, con i contributi di Ilaria Catastini, Vice Presidente Anima, Maurizio Incletolli, Comunicazione Abi, Giovanna Maggioni, Direttore Centrale UPA, Raffaele Mazzeo, Partner KPMG, Massimiliano Pontillo, Ad La Nuova Ecologia, Ruben Razzante, Consiglio Ordine Nazionale dei Giornalisti, Domenico Ioppolo, Consigliere PLEF.

Sebastiano Lombardi, Responsabile Sviluppo Prodotto Direzione e Informazione Mediaset e il poeta Davide Rondoni, hanno aperto la seconda sessione della convention “Dalla Parte del Consumatore/Utente”. Moderata daAlberto Salsi, Consigliere Assolombardia, ha visto gli interventi di Franco Amicucci, Consigliere Ascai, Paolo Duranti, Managing Director Nielsen Media Research, Luigi Ferrari, Past President Assirm, Umberto Galli Zugaro, Direttivo Assocomunicazione, Beppe Facchetti, Vice Presidente Assorel, Vincenzo Guggino, Direttore Generale Iap, Andrea Piersanti, Docente dell’Università La Sapienza di Roma e Antonio Valente, Presidente Lorien Consulting.
IL MINISTRO GENTILONI CONSEGNA IL PREMIO ARETÊ ALLA COMUNICAZIONE RESPONSABILE

Ad Eni il Premio Assoluto per la migliore campagna di comunicazione

Hanno partecipato alla cerimonia di premiazione anche Flavio Insinna, testimonial della campagna antincendi del Corpo Forestale dello Stato, che ha vinto per la categoria Comunicazione Pubblica, e Licia Colò, conduttrice di “Alle Falde del Kilimangiaro”, programma vincitore per la categoria Televisione

Oltre ai premi di categoria, menzioni speciali per Fiat, MaratonArte e Marco Lamonica, Presidente di Ecoradio

Si è svolta lunedì 5 novembre alla Camera dei Deputati (Palazzo Marini, Roma) la IV edizione del Premio Aretê, rassegna annuale promossa da Pentapolis, Anima e Legambiente, che attribuisce riconoscimenti ad aziende, enti e istituzioni che si siano distinte per un’attività di “comunicazione responsabile”, nel rispetto dei valori della correttezza, della trasparenza e della sostenibilità. Il Ministro delle Comunicazioni, Paolo Gentiloni, presidente della giuria 2007, ha consegnato i premi ai vincitori delle categorie in concorso.

Chiudendo la cerimonia di premiazione, il Ministro ha affermato che «è importante ricostruire una gerarchia di valori che si affermi nel sistema intero della comunicazione. Valori come la ricerca della qualità, come lo sviluppo della creatività orientata a stimolare lo spirito critico, come la coscienza della necessità di un futuro sostenibile. Un impegno che non costituisce una trovata per guadagnare visibilità, non si tratta di essere i primi della classe per un giorno: è uno stile che deve diventare un segno distintivo della comunicazione moderna».

Premio Assoluto

Eni

Ritira il premio: Lamberto Dolci, Responsabile Immagine e Pubblicità dell’azienda.
Motivazione: per la completezza di una campagna di comunicazione integrata ben realizzata e lungimirante, finalizzata ad identificare e attuare impegni e azioni concrete in favore di uno sviluppo sostenibile.

Di seguito i vincitori delle dodici categoria in concorso per l’edizione 2007, scelti tra le oltre duecento candidature pervenute: un record assoluto, al quale hanno contribuito le più grandi realtà italiane espressione del mondo aziendale, istituzionale e del non profit. «Un risultato incoraggiante – ha dichiarato Enzo Argante, ideatore del Premio e Presidente di Pentapolis – : la qualità eccezionale dei lavori che abbiamo ricevuto parla di un percorso comune di crescita e responsabilizzazione che, a tutti i livelli, identifica nella sostenibilità un elemento strategico chiave di sviluppo e di crescita».

Premi di categoria

COMUNICAZIONE D’IMPRESA
Centostazioni, campagna di sensibilizzazione “E se fosse successo a te – Viaggio in un campo di rifugiati”

Mostra fotografica itinerante, realizzata in collaborazione con Medici Senza Frontiere, che documenta la realtà estremamente precaria di rifugiati e sfollati che vivono all’interno dei Campi Rifugiati. Il reportage è composto da undici fotografie a colori realizzate da grandi fotografi di fama internazionale in Sudan, Congo, Federazione Russa, Colombia, Ciad, Somalia, Etiopia, Afghanistan, Angola e Lampedusa.

Ritira il premio: Paolo Simioni, Amministratore Delegato di Centostazioni e Kostas Moschochoritis, direttore di Medici Senza Frontiere Italia
Motivazione: Per il grande coraggio e la sensibilità dimostrata nell’affrontare un tema delicato e complesso, quello della multiculturalità, attraverso una modalità di comunicazione straordinariamente efficace.

COMUNICAZIONE PUBBLICA
Corpo Forestale dello Stato, campagna antincendi boschivi 2007 “Spegni il fuoco, accendi le emozioni”

Campagna di informazione e sensibilizzazione per la prevenzione degli incendi boschivi. Lo spot, che ha per testimonial Flavio Insinna, invita i cittadini a segnalare gli incendi al numero di emergenza ambientale del Corpo Forestale dello Stato, il 1515.

Ritira il Premio: Cesare Patrone, Capo del Corpo Forestale dello Stato, e Flavio Insinna, testimonial della campagna
Motivazione: Per il notevole impatto emozionale della campagna di comunicazione, che ha portato il tema degli incendi boschivi all’attenzione del grande pubblico.

COMUNICAZIONE SOCIALE
Associazione Culturale Good Design, iniziativa “Good 50×70”

Iniziativa rivolta a grafici, designer e copy di tutto il mondo, finalizzata a sensibilizzare l’opinione pubblica e gli operatori del settore sull’importanza della comunicazione sociale. L’Associazione ha messo in concorso le realizzazioni spontanee di poster a tema sociale, suddivisi in cinque categorie: AIDS, violazione dei diritti umani, guerra, sottosviluppo e degrado ambientale. I brief creativi sono stati redatti rispettivamente da Amnesty International, Amref, Emergency, Greenpeace e Lila. I progetti vincitori (sono pervenuti circa 2.000 lavori) sono diventati una mostra itinerante con seminari e tavole rotonde in Italia e all’estero. Il progetto è stato ideato e realizzato da ragazzi under 27.

Ritira il Premio: Pasquale Volpe, Presidente
Motivazione: Per la grande efficacia virale e la potenza espressiva del progetto, che persegue l’obiettivo di una comunicazione realmente “responsabile”, con il coinvolgimento concreto dei giovani creativi.

COMUNICAZIONE INERNA
Coop Adriatica, Campagna di sensibilizzazione “Valori sostenibili”

Campagna rivolta ai 9.000 lavoratori dell’azienda sui temi della sostenibilità e della sobrietà, con l’obiettivo di far conoscere meglio e condividere i valori che determinano le scelte della cooperativa. Il progetto è stato veicolato attraverso due filmati e un gioco da tavolo, “Il gioco dell’oca della sostenibilità”.

Ritira il Premio: Giorgio Benassi, Responsabile Politiche per la Sostenibilità, e Antonella Ravaioli, Responsabile del Servizio Formazione
Motivazione: Per il grande impegno profuso nella promozione dei valori di sostenibilità, veicolati internamente attraverso una campagna di sensibilizzazione coinvolgente ed efficace.

EDITORIA
Internazionale

Settimanale che pubblica in italiano i migliori articoli comparsi sulla stampa straniera: una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell’economia, della tecnologia e della scienza. Lo spot prmozionale mostra un’immaginaria riunione di condominio mondiale. Il concept si ispira alla mission della rivista, che considera la terra come “la grande casa comune degli uomini”.

Ritira il Premio: Emanuele Bevilacqua, Amministratore Delegato
Motivazione: Per la serietà e l’impegno con il quale la rivista facilita la comprensione della politica internazionale e delle dinamiche del dialogo interculturale, simboleggiate con ironia ed efficacia da una campagna di comunicazione che invita a considerare il mondo come la casa di tutti.

RADIO
Caterpillar (Rai Radio Due), campagna di sensibilizzazione “M’illumino di meno”

Campagna lanciata dal programma in occasione della terza edizione della Giornata del Risparmio Energetico, indetta dalla trasmissione il 16 febbraio 2007, anniversario dell’entrata in vigore del protocollo di Kyoto. Caterpillar ha invitato amministrazioni, scuole, aziende e privati a spegnere simbolicamente, nell’orario della trasmissione, luci di piazze, monumenti e abitazioni, «per un silenzio energetico che ricordi a tutti la possibilità di consumare meglio».

Ritira il Premio: Renzo Ceresa, curatore della trasmissione, Massimo Cirri e Filippo Solibello, conduttori
Motivazione: Per la potenza comunicativa di una campagna che ha visto il coinvolgimento diretto del pubblico, diffondendo la consapevolezza che la sostenibilità ambientale dipenda da buone pratiche e piccoli gesti quotidiani di tutti e di ciascuno.

TELEVISIONE
Alle falde del Kilimangiaro (Rai Tre)

Programma condotto da Licia Colò che ha per oggetto i viaggi: quelli sognati e quelli più facilmente realizzabili, con indicazioni concrete, testimonianze di itinerari effettivamente compiuti e di avventure vissute.

Ritira il Premio: Licia Colò, conduttrice
Motivazione: Per l’impegno, la chiarezza e la semplicità nel diffondere la cultura del viaggio come momento di scoperta e di conoscenza di usi e costumi di altri popoli.

GIORNALISTI
Laura La Posta, Capo Redattore de Il Sole 24 Ore

Redattore Capo de Il Sole 24 Ore e responsabile dell’inserto settimanale di approfondimenti monotematici e d’inchiesta “Rapporti”. Sui temi legati alla responsabilità sociale d’impresa ha pubblicato diversi articoli, in particolare sulla diversità di genere (nell’anno Ue delle pari opportunità), e sulla CSR: una novità per Il Sole 24 Ore, sostenuta anche da un’ intensa attività di moderazione di convegni sui temi della leadership al femminile e della sostenibilità ambientale.

Motivazione: Per l’impegno in favore della responsabilità sociale d’impresa, attraverso lo speciale del giornale dedicato interamente alla CSR e l’attività all’interno del gruppo editoriale a favore delle pari opportunità.

INTERNET
Wikimedia Italia, edizione italiana di Wikipedia

Wikipedia è la popolare enciclopedia online redatta con contributi spontanei da volontari di tutto il mondo, che persegue l’ambizioso progetto della diffusione orizzontale della conoscenza. Attualmente sono attive versioni in 195 lingue differenti. Il progetto è sostenuto dalla Wikimedia Foundation, organizzazione non-profit.

Ritira il Premio: Gianluigi Gamba, Presidente
Motivazione: Per l’impegno in favore della diffusione della conoscenza e del sapere universale, in maniera libera, gratuita, partecipata e costruttiva, nel vero spirito degli ideali originari della Rete.

CINEMA
Rai Cinema, film “Volevo solo vivere”

Il regista Mimmo Calopresti ha visionato centinaia di testimonianze in lingua italiana, custodite negli archivi dello Shoah Foundation Institute for Visual History and Education creato da Steven Spielberg, e ha selezionato quelle di nove cittadini italiani sopravvissuti alla deportazione e alla prigionia nel campo di sterminio di Auschwitz. Filmati di accompagnamento ricordano i vari passi della loro vicenda, dal momento dell’emanazione delle leggi razziali in Italia nel 1938, gli inutili tentativi di fuga, la deportazione, la separazione dalle famiglie, la sopravvivenza nel campo, fino all’entrata degli americani ad Auschwitz il 27 gennaio del 1945.

Ritira il Premio: Paola Delle Fratte e Anna Pomara, Ufficio Stampa
Motivazione: Per la cura, la sensibilità e l’efficacia nel rinnovare la memoria storica di fatti tragici, divenuti patrimonio collettivo e incancellabile dell’umanità e delle istituzioni democratiche.

TEATRO
Lenz Rifrazioni, spettacolo teatrale “Leonce und Lena”

Opera teatrale interpretata da un gruppo di attori ex lungo degenti psichici del manicomio di Colorno. Lenz Rifrazioni presenta lo spettacolo dopo sette anni di esperienza laboratoriale con ospiti di comunità terapeutico-riabilitative. Lo spettacolo è tratto dall’omonima commedia dello scrittore tedesco Georg Büchner. Traduzione, adattamento e drammaturgia di Francesco Pititto; regia teatrale e conduzione del laboratorio di Maria Federica Maestri.

Ritira il Premio: Lisa Gilardino, Responsabile organizzativo, promozione e relazioni con l’estero
Motivazione: Per l’importante valore sociale del progetto culturale, che si distingue per il suo carattere innovativo e di ricerca, ma anche per il suo ruolo terapeutico.

VIDEOGIOCHI
Koala Games, videogame “Simulambiente – Crea e gestisci la cttà sostenibile”

Videogame ispirato ai temi dell’educazione ambientale e dello sviluppo sostenibile. Comprende diverse sezioni a seconda delle fasce d’età, dal secondo ciclo delle elementari alle scuole superiori. Il giocatore, nei panni del Gestore Ambientale, deve trovare il giusto equilibrio tra risorse disponibili e livello di consumi e inquinamento, dialogando coi vari attori sociali (famiglia, municipio, impresa, azienda agricola, centrale energetica, ecc.). Il cd-rom integra inoltre l’Enciclopedia dell’Ambiente, con oltre 350 schede ipertestuali e quiz.

Ritira il Premio: Ivan Venturi, Presidente
Motivazione: Per l’ottima realizzazione di un prodotto di edutainment finalizzato sia ad imparare che a divertire su un tema, quello dello sviluppo sostenibile, che riveste ormai un’importanza cruciale per il nostro presente e per il futuro delle nuove generazioni.

Menzioni speciali

Fiat, Spot Fiat 500 “Manifesto”
Motivazione: Per la straordinaria portata emozionale di un filmato che richiama i più alti valori civili, in uno spot coinvolgente che intreccia la storia dell’azienda a quella del nostro Paese.
Ritira il Premio: Giovanni Perosino, Responsabile Comunicazione Worldwide

Marco Lamonica, Presidente di Ecoradio
Motivazione: Per l’impegno imprenditoriale nella divulgazione delle tematiche ambientali e nella diffusione di una cultura della sostenibilità.

Comitato MaratonArte Onlus, raccolta Fondi “MaratonArte”
Motivazione: Per l’iniziativa che ha lanciato la “missione possibile” della salvaguardia di opere nazionali di grande rilievo artistico e culturale. Ritira il Premio: Sebastiano Missineo, coordinatore del progetto

RCS SI AGGIUDICA IL PREMIO ASSOLUTO PER LA QUINTA EDIZIONE DEL PREMIO ARETÉ ALLA COMUNICAZIONE RESPONSABILE, CON UNA CAMPAGNA FIRMATA DA ARMANDO TESTA

Palcoscenico internazionale per il Premio Areté 2008, che quest’anno viene assegnato nell’ambito del Social Innovation Forum. Premio per la migliore comunicazione d’impresa a BenettonSostenibilità, impatto ambientale, responsabilità sociale e trasparenza: questi i messaggi chiave del Premio Aretè, istituito cinque anni fa per premiare le iniziative che si sono distinte per una “comunicazione responsabile”, ovvero per la capacità di coniugare le esigenze di enti, imprese pubbliche e private con quelle di un futuro sostenibile e responsabile.

Palcoscenico di questa quinta edizione del premio promosso da Pentapolis, in collaborazione con Anima, Legambiente, Fondazione Pubblicità Progresso e CittadinanzAttiva, è il Social Innovation Forum (Milano, Fiera Milanocity – Porta Gattamelata, 29-30 ottobre) che ha trasformato Milano nella capitale italiana della economia sociale. A designare le campagne vincitrici – tra le oltre 130 presentate da aziende, enti, istituzioni in questa edizione 2008 – è stata la giuria presieduta dal Ministero dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo.“Il Premio Areté - ha affermato Enzo Argante, ideatore del Premio e Presidente di Pentapolis – è nato per stimolare le imprese pubbliche, coinvolgere gli editori e gli autori, ma anche le aziende a coniugare le regole del business e del servizio con l’assunzione della responsabilità verso la società. Un premio che negli anni ha visto crescere in modo esponenziale le campagne iscritte, ma anche le categorie, segno questo che denota un percorso comune di crescita e responsabilizzazione che, a tutti i livelli, identifica nella sostenibilità un elemento strategico chiave di sviluppo”.«Una comunicazione responsabile è a pieno titolo elemento chiave nei processi educativi, di conservazione dei valori e di richiamo ai criteri di civiltà – sottolinea Stefania Prestigiacomo, Ministro dell’Ambiente e Presidente della Giuria del Premio Areté 2008 – . Se è vero che il sistema mediatico, con i suoi processi di informazione, ha un ruolo dominante nella società, è altrettanto vero che la comunicazione in tutte le sue forme (di impresa, sociale, pubblica) ne svolge uno ugualmente decisivo sull’immaginario collettivo. Il Ministero per l’Ambiente, in particolare, per le prerogative della funzione a cui è chiamato rispetto al patrimonio ambientale del Paese, ha bisogno della partecipazione attiva dei cittadini per svolgere adeguatamente il compito. Oggi si parla molto di responsabilità sociale delle imprese: credo che debba essere incoraggiata questa volontà di contribuire a migliorare la società e a rendere più vivibile l’ambiente inserendola nel quadro delle strategie commerciali. E’ giusto stimolare le imprese pubbliche e private, coinvolgere gli editori e gli autori, in generale premiare chi sa coniugare le regole del business e del servizio con l’assunzione della responsabilità verso la società».

Premio Assoluto

RCS Quotidiani, campagna di sensibilizzazione sull’ambiente
Campagna di comunicazione realizzata da Armando Testa in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente.
Ha ritirato il premio: Roberto Bernocchi, Account Supervisor Armando Testa
Motivazione: per il forte impatto emotivo di una comunicazione creativa ed efficace

Premi di categoria

COMUNICAZIONE D’IMPRESA
Benetton, campagna di comunicazione “Microcredit Africa Works”
Campagna di comunicazione istituzionale per la promozione del microcredito a sostegno dell’associazione senegalese Birima, la società di credito cooperativo fondata dal cantante senegalese Youssou N’Dour.
Ha ritirato il premio: Paolo Landi, Direttore Pubblicità Benetton e Laura Pollini, AD Fabrica
Motivazione: Per l’originalità di una campagna di comunicazione che premia il coraggio e la sensibilità di quanti nel mondo si adoperano per condizioni di vita più eque e giuste.

COMUNICAZIONE PUBBLICA
Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, campagna di sensibilizzazione sull’HIV
Campagna di informazione e sensibilizzazione sull’uso del preservativo per prevenire la contrazione dell’AIDS. La regia dello spot è firmata da Francesca Archibugi.
Ha ritirato il premio: Alfredo D’ari, Direzione della Comunicazione e Relazioni Istituzionali del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali – Ufficio III
Motivazione: Lo spot riporta all’attenzione del grande pubblico la piaga dell’AIDS, di cui si parla meno rispetto al passato, ma che continua a mietere vittime. Lo spot inoltre infrange un tabù tutto italiano: è infatti la prima volta che la parola “preservativo” viene nominata in una pubblicità ideata per diffondere la consapevolezza sull’Aids.

COMUNICAZIONE SOCIALE
Fondazione San Raffaele del Monte Tabor, campagna istituzionale 5×1000
Campagna di comunicazione “Motore di Ricerca”, termine con cui il San Raffaele definisce coloro che decidono di destinare alla Fondazione il loro 5xmille. La campagna è firmata dalla Saatchi&Saatchi.
Ha ritirato il premio: Laura Arghittu, Responsabile Ufficio Stampa
Motivazione: Per la potenza espressiva e l’immediatezza del messaggio.

COMUNICAZIONE INTERNA
Terna, progetto “La comunicazione inTerna”
Campagna rivolta ai lavoratori dell’azienda per costruire una nuova identità aziendale attorno ai valori della sostenibilità.
Ha ritirato il premio: Fulvio Rossi, Responsabile Comunicazione Interna e CSR
Motivazione: Per il grande impegno profuso nella promozione dei valori di sostenibilità, veicolati internamente attraverso una campagna di sensibilizzazione coinvolgente ed efficace.

EDITORIA
Quattroruote, progetto 10×10
Iniziativa lanciata dal prestigioso mensile, che ha coinvolto 10 grandi aziende italiane cui ha chiesto di impegnarsi a ridurre del 10% le emissioni di Co2.
Ha ritirato il premio: Mauro Tedeschini, Direttore
Motivazione: Per la concretezza del progetto, che mira a raggiungere risultati concreti in materia di sostenibilità.

MEDIA
Ecoradio, iniziativa “Hai visto un Ecomostro?”
Iniziativa svolta in collaborazione con l’Osservatorio Nazionale Ambiente e Legalità di Legambiente e Repubblica.it per segnalare le violazioni e l’incuria che concorrono al degrado del nostro paese.
Ha ritirato il premio: Marco Lamonica, Direttore
Motivazione: Per l’impegno nella sensibilizzazione delle coscienze dei cittadini, coinvolti in prima linea nell’iniziativa.

INTERNET
Ermesconsumer, www.ermesconsumer.it
Portale dei consumatori della Regione Emilia Romagna
Ha ritirato il premio: Milena Mirizzi , Senior Account Jack Blutharsky group srl e Caterina di Monte, Agenzia informazione e ufficio stampa della Giunta Regionale
Motivazione: per il contenuto innovativo di un sito realmente utile ai cittadini-consumatori. Il portale comprende inoltre il primo blog realizzato da una pubblica amministrazione.

VIDEOGIOCHI
Videogame Vinyl 2010
Videogioco educativo finalizzato alla comprensione dello sviluppo sostenibile
Ha ritirato il premio: Enrica Lo Buglio, Zelian
Motivazione: Per il modo, semplice e divertente, con cui vengono spiegati i complessi meccanismi industriali improntati alla sostenibilità.

Menzioni speciali
Abbott
Ha ritirato il premio: Stefano Zangara, Direttore Risorse Umane
Motivazione: Per l’alto contenuto di creatività e innovazione di una comunicazione interna sul codice etico aziendale sviluppata in maniera originale grazie al TG Etic, un serial aziendale anche con cartoni animati.

Italgest
Ha ritirato il Premio: Paride De Masi, Amministratore Delegato
Motivazione: Per l’originalità della comunicazione dell’impresa basa sulla messa in scena del Teatro Sostenibile di Koiné

Vodafone, My Future
Ha ritirato il Premio: Caterina Torcia, Responsabile Corporate Communication
Motivazione: per l’efficacia di un’iniziativa finalizzata ad azioni concrete (finanziamento pannelli fotovoltaici per le scuole) con il conseguente valore educativo”.
ALLA PRESENZA DEL MINISTRO PRESTIGIACOMO E DI EMMA MARCEGAGLIA ENEL SI AGGIUDICA IL PREMIO ASSOLUTO

I premi di categoria vanno a Renault Italia, Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, Lega del Filo d’Oro Onlus, ABI, Aesse, Rai Educational e Telecom Italia

Renzo Arbore ritira il Premio di Confindustria Comunicazione Sociale per la campagna della Lega del Filo d’Oro Onlus

Si è svolta venerdì 20 novembre a Roma presso la sede di Confindustria la cerimonia per la consegna del Premio Aretê, rassegna annuale che attribuisce riconoscimenti ad aziende, enti e istituzioni che si sono distinte per un’attività di “comunicazione responsabile”, nel rispetto dei valori della correttezza, della trasparenza e della sostenibilità. La consegna dei premi è avvenuta alla presenza del ministro dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare, Stefania Prestigiacomo, presidente della Giuria 2009 e di Emma Marcegaglia, presidente di Confindustria. La premiazione si è svolta al termine del convegno “Dalla responsabilità d’impresa all’economia sociale”, nell’ambito della Settimana della Cultura d’Impresa di Confindustria.

Il premio Assoluto è stato assegnato ad Enel, per il progetto PlayEnergy che in 6 anni ha coinvolto più di 3 milioni di studenti, oltre 50 mila professori italiani e 11 Paesi, riuscendo a diffondere la cultura dell’attenzione all’ambiente e del consumo intelligente, prima di tutto tra i giovani. Ha ritirato il premio Gianluca Comin, Direttore Comunicazione e Relazioni Esterne di Enel.

Altre sette le categorie premiate nel corso della cerimonia.

Comunicazione d’impresa
Renault Italia, film istituzionale “Drive the Change”
Ha ritirato il premio: Jaques Bousquet, Presidente e Direttore Generale di Renault Italia
Motivazione: L’azienda tratta la tematica ambientale legata alla mobilità e all’auto in modo serio, coraggioso, chiaro, semplice.

Comunicazione Sociale
Lega del Filo d’Oro Onlus, campagna istituzionale “Il pubblico che amo di più”
Hanno ritirato il premio: Rossano Bartoli, Segretario Generale e Renzo Arbore, testimonial della campagna
Motivazione: Un award alla Lega e ad Arbore che da moltissimi anni presta la sua immagine ad una causa così importante e dimenticata.

Comunicazione Pubblica
Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, campagna di sensibilizzazione “Il Fumo uccide. Difenditi”
Motivazione: Messaggio importante ed efficace grazie anche alla scelta simpatica del linguaggio.

Comunicazione Interna
ABI (Associazione Bancaria Italiana), progetto Education ABI WebTv
Ha ritirato il Premio: Giovanni Sabatini, Direttore Generale
Motivazione: Per l’applicazione di sistemi e procedure di comunicazione, aggregazione e motivazione interne, solitamente proprie di altri settori commerciali e ambiti aziendali. Per la qualità del progetto e per l’obiettivo finale teso all’aumento generale della qualità e dell’ambiente del lavoro.

Editoria
Aesse (ACLI), campagna di sensibilizzazione “Pubblicità Regresso”
Ha ritirato il Premio: Lanfranco Norcini Pala, Direttore di Aesse.
Motivazione: Messaggi chiari e provocatori che utilizzano il linguaggio pubblicitario per stupire ed informare. La contaminazione tra valori e categorie linguistiche paga in termini di efficacia.

Media
Rai Educational, programma TV “S.O.S.tenibilità”
Ha ritirato il Premio: Giuseppe Giannotti, Direttore Artistico del canale RAI Storia e autore del programma di Rai Educational “La Storia Siamo Noi”.
Motivazione: Programma molto ben realizzato, con reportage interessanti. Condotto in maniera competente e professionale. Unica pecca: l’orario di messa in onda (tarda notte).

Internet
Telecom Italia, www.avoicomunicare.it
Ha ritirato il Premio: Carlo Fornaro, Responsabile External Relations
Motivazione: Interessante esperimento, da parte di Telecom Italia, di attivazione di un blog sui temi dell’ambiente, dei rapporti tra culture, dell’integrazione e della costruzione dei processi di pace.

Luxottica vincitore assoluto dell’edizione 2010

Nelle altre categorie vincono anche Agenzia delle Entrate, Edison, Radio 24, A2A, BNL-Gruppo BNP PARIBAS, Fondazione Ania, Frati Minori di Sicilia

Si è svolta lunedì 15 novembre 2010, presso la sede di Confindustria, alla presenza di Emma Marcegaglia, presidente di Confindustria e del presidente dell’ABI, Giuseppe Mussari a cerimonia per la consegna del Premio Aretê, rassegna annuale che attribuisce riconoscimenti ad aziende, enti e istituzioni che si sono distinte per un’attività di “comunicazione responsabile”, nel rispetto dei valori della correttezza, della trasparenza e della sostenibilità.

La settima edizione del premio è stata promossa in collaborazione con ABI – Associazione Bancaria Italiana econ l’adesione del Presidente della Repubblica, il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, dellaRappresentanza in Italia della Commissione Europea e della Commissione Nazionale Italiana Unesco.
A Rai Educational per il programma “In Italia” il Premio Aretê alla comunicazione responsabile

Fra i premi di categoria, assegnati riconoscimenti a Sorgenia, CGIL Lombardia, Fondazione ABIO, Edison, Banca Etruria, Rai Tre (Ambiente Italia), Vodafone Italia

Presentato il Rapporto Aretê 2011 sulla Comunicazione Responsabile realizzato da RGA in collaborazione con Vodafone Italia

Per la prima volta il Premio Aretê va ad un programma televisivo: si tratta di “In Italia. L’Italia e l’Italiano per stranieri”, un progetto pilota per l’istruzione degli stranieri nel nostro Paese, nato dalla collaborazione tra Rai Educational e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. La cerimonia di premiazione si è svolta oggi, lunedì 28 novembre, presso la sede di Confindustria, che per il terzo anno consecutivo ospita e promuove il Premio Aretê, rassegna annuale ideata da Enzo Argante, presidente di Pentapolis, che attribuisce riconoscimenti ad aziende, enti e istituzioni che si sono distinte per un’attività di comunicazione responsabile, in osservanza dei valori di correttezza, trasparenza e promozione dei valori della sostenibilità ambientale e sociale. La consegna dei premi è avvenuta in chiusura di un’intensa giornata di lavori sull’impresa responsabile e welfare oriented, nell’ambito della X Settimana della Cultura d’Impresa di Confindustria.

L’ottava edizione del Premio, promosso da Pentapolis con Confindustria in collaborazione con Abi, è patrocinata dalla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO e da numerose associazioni, fondazioni e istituzioni attive sul fronte della corporate social responsibility (Sodalitas, Anima, Legambiente, Manageritalia, Fondazione Pubblicità Progresso, CittadinanzAttiva, Ascai, Altis), con il sostegno di Vodafone, Coca Cola Italia, Eni, Philips, Renault e Tetra Pak.

A Rai Educational quindi il Premio Assoluto per il programma “In Italia”, offerta formativa destinata agli stranieri che propone una nuova cittadinanza, attraverso l’insegnamento dell’italiano come lingua attiva e non più dell’emergenza. Perchè conoscere la materia prima di una lingua, i suoi modelli comunicativi, possederla attraverso le parole, vuol dire innanzitutto potersi relazionare agli altri, essere riconosciuti e riconoscere, poter ascoltare nella certezza di essere ascoltati, poter costruire un’identità civile e, in sostanza, migliorare la qualità della propria vita. Ha ritirato il premio Silvia Calandrelli, Direttore di Rai Educational. «Un Premio Aretê 2011 emblematico, quello alla Radio Televisione Italiana», commenta Enzo Argante, ideatore e presidente di Aretê. «Non la Rai delle polemiche ad oltranza nei talk o nei reality show, degli ascolti su tutto; non la Rai specchio del reame che ripropone le contraddizioni dei sistemi di potere. Ma Rai Educational che predica la tolleranza, che contribuisce all’educazione dei nuovi e vecchi italiani. La Rai che serve, quella ‘mamma’ di cui tutti si aspettano il ritorno».

Altri sette premi sono stati assegnati ai vincitori di ciascuna delle categorie in concorso. Sorgenia per la Comunicazione d’Impresa, con il progetto per la scuola “Generazioni Sensibili”. A CGIL Lombardia va il premio Comunicazione Pubblica, per la campagna “Donne che lavorano”, incentrata sul ruolo della donna nella società, nel mondo del lavoro e nella politica. In Comunicazione Sociale vince Fondazione ABIO Italia Onlus, con l’organizzazione della Settima Giornata Nazionale ABIO, in collaborazione con Coca-Cola HBC Italia. A Edison il riconoscimento per la Comunicazione Interna con l’iniziativa “Insieme per Haiti”, che ha garantito assistenza a cento bambini haitiani rimasti orfani o senza una casa dopo il terremoto. Banca Etruria si aggiudica la Comunicazione Finanziaria con la campagna di comunicazione istituzionale “Economia Reale”. Nella Categoria Media vince il programma di Rai Tre “Ambiente Italia”, storico Tgr settimanale sulle problematiche ambientali, mentre Vodafone si aggiudica il premio per la categoria Internet con il progetto www.infamiglia.vodafone.it, che aiuta genitori, nonni e figli ad utilizzare internet, il telefono cellulare e le nuove tecnologie in maniera consapevole e responsabile.

Il Premio Speciale della Commissione Nazionale Italiana Unesco, che quest’anno ha dedicato all’acqua le iniziative legate alla Settimana di Educazione allo Sviluppo Sostenibile, va ad “Aquae Mundi – L’acqua è un bene comune”, spettacolo di teatro scientifico di Daniele Biacchessi e Gaetano Liguori sui temi del consumo critico e sostenibile dell’acqua. Il blog dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla, www.giovanioltrelasm.it, si aggiudica invece il Premio Speciale 100 Giovani di Confindustria, ovvero dei ragazzi protagonisti, nell’anno del centenario dell’istituzione, di un progetto per la selezione, formazione e inserimento di neolaureati di talento nel mondo del lavoro.

Nel corso della giornata è stato presentato il Rapporto Aretê 2011 sulla Comunicazione Responsabile, realizzato da RGA in collaborazione con Vodafone. La ricerca ha evidenziato che la CSR, e con essa la comunicazione responsabile, sono fenomeni che riguardano sempre più le organizzazioni che operano a livello nazionale o locale. La domanda di partecipazione sposta l’attenzione dai media unidirezionali, come la pubblicità, a canali interattivi. Questo è uno dei principali trend che registra l’Osservatorio Aretè: non solo crescono le campagne promosse tramite web e i social network, ma anche le iniziative di sensibilizzazione per uno stile di vita sostenibile portate nelle piazze, nei teatri o nelle scuole.

Premio Assoluto
Rai Educational
Ha ritirato il premio: Silvia Calandrelli, Direttore
Motivazione: “Un punto di riferimento per stranieri di ogni provenienza anche grazie a rubriche come ‘Le parole dell’Italiano’ o ‘La Bussola – Orientarsi nella cittadinanza e nella Costituzione’. Un premio assoluto che è un augurio: che la Rai torni sempre di più alle origini: lo strumento più spettacolare a difesa dei valori della civiltà nel nostro Paese.
Ha consegnato il Premio: Enzo Argante, Presidente Premio Aretè

Premio Il Sole 24 Ore alla Comunicazione d’Impresa
Sorgenia
Ha ritirato il premio: Massimo Orlandi, Amministratore Delegato
Motivazione: “Una campagna mirata a far conoscere alle nuove generazioni i temi del risparmio e dell’efficienza energetica. Valori importanti per il loro futuro, l’economia e l’ambiente”.
Ha consegnato il premio: Alfonso Dell’Erario, Direttore Editoriale Gruppo 24

Premio Rappresentanza in Italia della Commissione Europea alla Comunicazione Pubblica
CGIL Lombardia
Ha ritirato il premio: Nino Baseotto, Segretario Generale
Motivazione: “Non belle, né brutte. Finalmente. Solo ‘Donne che lavorano’. Un importante riconoscimento al ruolo della donna nella società, alla conciliazione casa-lavoro”.
Ha consegnato il premio: Enzo Argante (a nome della Commissione Europea)

Premio Confindustria alla Comunicazione Sociale
Fondazione ABIO Italia Onlus
Ha ritirato il premio: Eugenio Bernardi, Vice Presidente e Responsabile Comunicazione e Alessandro Magnoni, Vice Presidente Fondazione Coca Cola HBC Italia Motivazione: “100 piazze italiane invase dai cestini di pere per un offerta a sostegno dell’assistenza a un numero sempre maggiore di bambini in ospedale. Grazie anche a Coca Cola”.
Ha consegnato il premio: Alessandro Laterza, Presidente Commissione Cultura Confindustria e Presidente della Giuria di Aretê 2011

Premio ABI alla Comunicazione Finanziaria
Banca Etruria
Ha ritirato il premio: Paolo Schiatti, Vice Direttore Generale Vicario
Motivazione: “La campagna sottolinea la presenza di Banca Etruria nel territorio e l’attenzione alla vita reale ed è capace di coinvolgere e stimolare processi di identificazione”.
Ha consegnato il premio: Giovanni Pirovano, Vice Presidente ABI

Premio ASCAI alla Comunicazione Interna
Edison
Ha ritirato il premio: Francesca Magliulo, Responsabile Corporate Responsibility
Motivazione: “Ha coinvolto i dipendenti non solo con donazioni, ma anche stimolando il loro impegno diretto nel paese haitiano per dare assistenza a 100 bambini haitiani rimasti orfani o senza una casa dopo il terremoto”.
Ha consegnato il premio: Maurizio Incletolli, Consigliere ASCAI

Premio Pentapolis alla Categoria Media
Rai Tre, TGR Ambiente Italia
Ha ritirato il premio: Beppe Rovera, curatore e conduttore
Motivazione: “In presa diretta dal territorio, coinvolgendo comitati e amministrazioni pubbliche, scienziati e società civile rappresenta uno storico caposaldo nell’educazione ambientale degli italiani”.
Ha consegnato il premio: Enzo Argante, Presidente Pentapolis

Premio Piccola Industria – Confindustria alla categoria Internet
Vodafone, www.infamiglia.vodafone.it
Ha ritirato il premio: Maria Cristina Ferradini, Head of Sustainability and Foundation
Motivazione: “Un sostegno importante per genitori, nonni e figli ad utilizzare internet, il telefono cellulare e le nuove tecnologie in maniera consapevole e responsabile. Con semplicità ed efficaci”.
Ha consegnato il premio: Vincenzo Boccia, Presidente Piccola Industria – Confindustria

Premio Speciale Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO
Aquae Mundi
Ha ritirato il premio: Daniele Biacchessi, autore
Motivazione: “Il sud del mondo che lotta per la loro sopravvivenza, la discrepanza economica e finanziaria tra paesi ricchi e poveri, gli incredibili sprechi, le speculazioni. Lo spettacolo è stato prodotto da Coop Italia”.
Ha consegnato il premio: Lucio Alberto Savoia, Segretario Generale

Premio Speciale 100 Giovani di Confindustria
AISM, www.giovanioltrelasm.it
Ha ritirato il premio: Francesca De Spirito, Responsabile Comunicazione
Ha consegnato il premio: Giulia Bollino e Marco Mongillo, in rappresentanza dei 100 Giovani
In seguito alla presentazione del rapporto Aretè sulla comunicazione responsabile, sono state premiate le imprese che meglio hanno saputo aderire al tema 2012, "la capacità di risolvere i problemi socio-ambientali-economici attraverso la comunicazione, la tecnologia, la scienza e il design". La giuria è stata guidata dal presidente della commissione Cultura e vicepresidente Confindustria Alessandro Laterza.

I premi Aretè sono stati assegnati a Regione Piemonte e Unioncamere per la categoria Internet per il sito web www.csrpiemonte.it, che si presenta come una efficace vetrina per le imprese responsabili piemontesi; a Rai Educational per la categoria Media per il programma "Lezioni dalla crisi" di Giuliano Amato, che rappresenta un esempio di educazione ragionata affidata a una personalità di grandi competenze.

Per quanto riguarda la categoria Comunicazione Finanziaria, il premio è stato consegnato a Unicredit per l'iniziativa In-Fòrmati, programma di educazione bancaria e finanziaria , volta a promuovere comportamenti più responsabili e sostenibili da parte dei consumatori. Telecom Italia, grazie a People Caring, un progetto che permette di migliorare la qualità della vita nell'ambiente lavorativo, dedicando un gruppo di persone all'ascolto delle esigenze dei dipendenti e allo sviluppo concreto di soluzioni a loro dedicate, ha ottenuto il premio per la Categoria Comunicazione Interna.

L'associazione Mani Tese ha primeggiato nella categoria Comunicazione sociale grazie a inTRATTabili, una campagna di comunicazione per sensibilizzare sul fenomeno del trafficking, la tratta di persone a scopo di sfruttamento sessuale.

Per le categorie Comunicazione Pubblica e Comunicazione d'impresa i premi sono infine stati assegnati rispettivamente all'Agenzia delle Entrate per il progetto Entrate in video, un canale YouTube con video tutorial di aiuto ai cittadini, e a Hera per l'iniziativa Sulle tracce dei rifiuti, un report che aiuta a comprendere come il trattamento corretto dei rifiuti significhi evitare il prelievo di nuova materia prima e contribuire a realizzare un mondo sostenibile.

Sono inoltre stati consegnati due premi speciali al Gruppo Rem di Udine per la campagna di comunicazione green Impronte d'impresa e a Bayer per Asfalto Rosso, la campagna di sensibilizzazione crossmediale dedicata ai giovani contro l'abuso di alcool.
ARETE’ 2014 ASSSEGNATO A GEOX FOR VALEMOUR
IMPRENDITORI RESPONSABILI 2014: LUCIANA DELLE DONNE E MICHELE ALESSI

L’evento Comunicazione Responsabile in Sala Collina a Il Sole 24 Ore.
Il Premio Areté 2014 a Geox for Valemour. Il sistema associativo delle imprese votate alla CSR lancia Terzocanale, videoinformazione responsabile sul web e su Reteconomy (Sky 816) e propone la figura dell’Imprenditore Responsabile dell’Anno: premiati Michele Alessi e Luciana Delle Donne. I premi di categoria al Miur, Trame Festival, Federcasse, Rai Presa Diretta, Unicredit Foundation, Asdomar. Premi speciali a Medialab Fondazione Lirico Cagliari; al Musical contro la dispersione scolastica di un gruppo di scuole superiori di Monza e della Brianza e a un video contro la violenza sulla donne prodotto da un istituto superiore di Milano.
La giuria di Premio Aretè, promosso da Nuvolaverde con Confindustria e Abi ha assegnato il riconoscimento 2014 a Geox for Valemour che ha vinto anche la categoria Comunicazione d’Impresa. Un progetto di comunicazione sociale integrata fra profit e non profit. Nel mese di ottobre 2014, nell’ambito della Giornata nazionale della persona con sindrome di Down, presentata la collezione Autunno Inverno 2014-2015 e la relativa campagna di comunicazione.
Nel corso dell’undicesima edizione dell’evento organizzato con Confindustria e Abi è stato presentato Terzocanale, sistema multimediale di informazione sulla responsabilità e sostenibilità. Iniziativa promossa da Nuvolaverde, patrocinata da Unioncamere e Fondazione Cariplo, e realizzata in collaborazione con Sodalitas, Anima per il Sociale, ValoreD, Transparency, CSR Manager Network, Acquisti&Sostenibilità, GoodEnergy. Realizzata con Reteconomy (Sky 816).
Terzocanale ha promosso la figura degli Imprenditori Responsabili che si sono distinti per la loro attività nel corso dell’anno. I vincitori del 2014 sono:
Michele Alessi. L’azienda ha valorizzato "diversamente" il lavoro, impiegandolo in attività socialmente utili a favore della comunità nella quale l’azienda opera. All’iniziativa hanno aderito circa 300 dipendenti.
Luciana Delle Donne. Fondatrice di Officina Creativa, cooperativa sociale. Produce manufatti "diversa(mente) utili": borse, accessori, originali e tutti colorati. Sono prodotti "utili e futili", confezionati da donne ai margini della società: 20 detenute, alle quali viene offerto un percorso formativo, con lo scopo di un definitivo reinserimento nella società lavorativa e civile.

PREMI DI CATEGORIA

Comunicazione Impresa. Vince Geox for Valemour. Classificati: Procter&Gamble Grazie Cuore di Mamma e Bolton, c’è tonno per tutti con Banco Alimentare.
Comunicazione Pubblica. Vince Ministero Istruzione Università e Ricerca con La buona scuola. La prima consultazione on line e off line del Ministero dell’Istruzione sulla Scuola, accompagnata da una grande campagna stampa e di comunicazione per consentire a tutti di dire la loro sulla riforma della scuola. Classificati: Aifa, Farmaci in gravidanza e Rai, puliamo il mondo.
Comunicazione Sociale. Vince Trame Festival. E’ il primo evento culturale in Italia dedicato ai libri sulle mafie. Dal cuore della Calabria arriva la voglia di denuncia e di risveglio delle coscienze contro le mafie. Workshop e incontri con gli autori coinvolti in prima persona nella lotta alle organizzazioni criminali. Classificati: Onda, io non sclero e Oxfam, Italia semina il cambiamento.
Comunicazione Finanziaria. Vince Federcasse, buona impresa. Strumento con il quale i giovani possano fare esperienza e pratica di protagonismo responsabile. Prendendo decisioni, producendo idee, realizzandole. Classificati: Banca Etruria, progetto giovani; Axa, nati per proteggere.
Comunicazione Interna. Vince Michele Alessi, Buon Lavoro. Classificati: Cisco, Donation Bay Band; Bosch, share you genius.
Media. Vince Rai, Presa Diretta. Premiata l’attività giornalistica di Presa Diretta. La puntata presentata è Made in Italy. Ad un anno dal crollo del Rana Plaza in Bangladesh, le autrici sono andate a verificare se la situazione per i lavoratori del tessile fosse migliorata. Ma le condizioni a cui vengono sottoposti i lavoratori per produrre capi di marchi occidentali hanno ancora dell’incredibile.
Classificati: Mtv, io voto; Redattore Sociale, parlare civile.
Siti web. Vince Unicredit Foundation @lzheimer. L’applicazione offre gratuitamente servizi informativi e strumenti interattivi per mantenere in esercizio la mente del paziente, monitorare l’andamento della malattia, raccogliere dati clinici e storie personali.
Classificati: Wind Transparency Forum; Breading, Alimenta il Terzo Settore.
Bilancio Sociale. Vince Asdomar. Classificati: Oleificio Zucchi, Tellure Rota, Coca Cola HBC Italia

PREMI SPECIALI

Mentori Digitali di Formiche. Riconoscimento a Medialab Fondazione Lirico Cagliari per Turandot Aumentata, l’opera lirica vista attraverso i Google Glass.
Scuole. RiconoSwcimenti speciali a: Floriani, Mapelli, Einstein, Vanoni, Banfi di Monza e Brianza con il Musical contro la dispersione scolastica; IDC Marelli Dudovich di Milano con il video Contro la violenza sulle donne.
Nel corso dell’evento presentato il progetto Madre Tierra, università diffusa della sostenibilità. Promossa da Foundation Madre Tierra di Bogotà e Nuvolaverde si propone di aggregare e diffondere il pensiero e le pratiche di eccellenza per la creazione di una leadership mondiale della sostenibilità. Attività: on e off line lectio magistralis, seminari, summer school, eventi culturali e artistici, canali di informazione e comunicazione. Presentato il progetto del primo Campus Universitario sulla Sostenibilità

DICHIARAZIONE ENZO ARGANTE PRESIDENTE ARETÉ/NUVOLAVERDE

“XI edizione, 180 candidature, le iniziative speciali, il ruolo sempre più importante delle scuole, il progetto comune delle più prestigiose associazioni votate alla CSR di Terzocanale, un media digitale che da ruolo propositivo ed esemplare all’impresa responsabilmente socialmente. Le nuove figure di Imprenditori Responsabili. Areté 2014 con Confindustria e Abi riafferma il principo che Comunicazione Responsabile è possibile, fa bene all’anima, ai valori di civiltà, al sociale ma soprattutto al sistema economico”.